La tavola

Ore sette del mattino, il sugo di carne, sfrigola già nella pentola di coccio, il coperchio a mezz’asta, protegge il gustoso e prezioso contenuto. L’odore è già per tutta casa, Mara chiude la porta della cucina come a voler trattenere quella meraviglia in un ambiente più piccolo per poterne godere in maniera più piena ed […]

un angelo caduto in volo

E fu lì che la rividi, in quella solita panchina, in quel solito piccolo parco; era lì con la testa china a fissare le scarpe, le cuffie alle orecchie e lo sguardo nel vuoto. Fino a pochi anni prima abitava in quel quartiere ed era solita andare al parco a correre per scaricare i nervi, anche se adesso […]

fogli bianchi

Michela fissò il suo taccuino nuovo senza sosta, ne sentiva l’odore. Lo sfogliò, dalla fine verso l’inizio, incantata. Il forte  odore di carta nuova e l’implodere dei suoi pensieri, facevano da cornice muta. Lo aveva visto passando nella cartoleria sotto casa  e finalmente  si era decisa a comprarlo. Non aveva idea di cosa avrebbe scritto, ma […]

cabina n.1

 La vedo seduta, con le sue lunghe gambe accavallate, accanto alla cabina n.1, la guardo mentre si stropiccia gli occhi ed accenna ad un sorriso. Mi avvicino sedendomi sulla sabbia accanto a lei . C’è silenzio intorno, il lido dorme. Restiamo per minuti a guardarci dentro, ognuno con la sua storia raggomitolata, immobili all’ombra di […]

cappuccetto rosso e i calciatori

Titolo un po’ contorto per una storia che vede protagonisti due bambini… vi chiederete perché mai questo accostamento, ma come tutti i ricordi che si rispettino, si tratta semplicemente di figure che si mescolano quando il passato riaffiora….. Luna era così entusiasta quel giorno, fissava l’album di figurine che teneva stretto al petto, come fosse […]

occhi

Da sotto le coperte ti guardavo appeso al muro, due occhi neri che mi fissavano senza sosta,  naso  aquilino dal tratto veloce e schizzi di rosso qua e là. Teso nella tua cornice color argento eri grande, o ti vedevo grande. Ti divertivi a spiare il mio sonno irrequieto, prendendo  forme a me sconosciute. Io sapevo […]

pensieri a manovella

Strana la vita, quando le certezze si danno la mano e scappano via Elisa si è sempre fidata delle sue sensazioni, donna di forte temperamento, ha sempre seguito le sue convinzioni, senza curarsi di ciò che stava tralasciando Ha sempre creduto che ciò che aveva dato e costruito nel corso degli anni, sarebbe bastato agli […]