Caro Sole, tua Luna

Caro Sole,

Dove eri quando io c’ero?

Camminando per strade scoscese che non ricordavo di possedere in fondo al cuore, vivevo tutti i silenzi come attese.
I ricordi erano sussulti, colpi alla porta del cuore, strigliate al collo e dolore.

Ho aspettato che venissi a prendermi così a lungo che il vetro al quale mi affacciavo ogni sera era continuamente appannato dai miei respiri.

Ho fatto progetti di viaggi e di posti da vedere, posti caldi o molto freddi: non importava.

Eri partito per cercare te stesso, mi avevi detto che saresti tornato.
Ho aspettato invano. Una scusa ingenua. Un ingenuo attendere.

Non ci saremmo mai trovati.
Tu lo sapevi.
In fondo lo sapevo anch’io.

E alla fine ho sorriso, son diventata uno spicchio, metà me stessa. Ma bella.
Non ero mai stata così bella.
Tua,
Luna.

20121007-221546.jpg

 

 

D.I.

twitter @smilingda

Annunci

3 pensieri su “Caro Sole, tua Luna

  1. son diventata uno spicchio, metà me stessa. meta’ il tuo riflesso

    bellissima complimenti … mi ha fatto ricordare una poesia anche ma era conversazione tra luna e bambino .. anche bella ..

    greetings !!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: