dimmi di te

anzi no, ti descrivo io.

quante volte v’è capitato di sentire qualcuno che dice di voi ciò che siete, spesso e volentieri senza avervi mai rivolto la parola? che tanto sei di quel segno zodiacale lì, e la cuspide e il grimaldello, e questo è l’occhio bello e l’altro suo fratello.

e voi uomini siete tutti così, e le donne altrettanto. (cit.)

e io, ad esempio, ti guardo e non commento. ma di certo un’idea me la faccio. poi la cambio, la rivedo, la ristrutturo. ognuno di noi è ciò che gli altri credono, e io di me faccio credere quello che gli altri preferiscono. gli evito la fatica di provare a conoscermi. del resto io di me non so poi granché, a parte stereotipi e antiquati cliché.

una volta, ad esempio, si diceva: raccontami di te.

e io sto lì ad ascoltare, che in realtà va a finire che parli di me. come se io mi riconoscessi. non mi conosco neanche, figuriamoci.

io, ad esempio, non t’ho mica ancora capito. ma non soltanto a te, bensì a tutte quelle persone che, pur di non raccontarsi, si son difese con l’alibi del “non mi fido”.

che io non chiedo mica nulla di tuo, ma almeno qualcosa di te dilla.

e invece, è preferibile parlare addosso agli altri, ingabbiarli e renderli luoghi comuni per sentirsi a proprio agio.

in fondo si cerca di giocare in casa. e allora descriviamo ciò che siamo cucendolo addosso al prossimo, come se lo invitassimo a prendere il caffè nella nostra cucina senza avergli mai dato neanche l’indirizzo di dove poterci trovare.

e alla fine, si torna alle propria camera da letto con la convinzione d’aver conosciuto qualcun’altro, ci si guarda allo specchio, e siam tutti uguali a quello lì.

quello insomma, quello che vorremmo essere e che negli altri non vediamo.

io, se tu lo volessi t’ascolterei volentieri. però, ti prego, parla di te. e non di quello che gli altri dicono di te.

twitter @andrearusso

A.R.

Annunci

Un pensiero su “dimmi di te

  1. Mi è capitato fin troppo spesso… ma ormai non ascolto più certe persone e per fortuna nel tempo sono riuscita a circondarmi di un altro tipo di persona… ma ogni tanto succede ancora!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: