siamo tutti Rossella Urru

Il 29 Febbraio è un giorno speciale. Torna ogni quattro lunghi anni. Chi è nato oggi deve attendere ben 1460 giorni per festeggiare il suo “vero” compleanno. Ma questo 29 Febbraio 2012 è un giorno particolare anche perché è stato scelto come “blogging day” per Rossella Urru.

Ha 29 anni, è sarda ed è una cooperante del CISP {Comitato Internazionale per lo Sviluppo dei Popoli} presso il campo dei rifugiati Saharawi in Algeria. E’ stata rapita tra il 22 e il 23 Ottobre 2011 da un commando di uomini riconducibili ad Al Qaeda. Si trovava lì da due anni e si occupava del coordinamento e della gestione degli aiuti alimentari, in particolare degli alimenti senza glutine destinati ai celiaci della zona. Ciò mi ha ancora più colpito, essendo anch’io celiaca.

Recentemente la comica Geppi Cucciari, dal palco del Festival di Sanremo, ha parlato della vicenda. Anche lo showman Fiorello ha lanciato un appello per la sua liberazione.

Avevo già sentito parlare di lei perché il fratello di una mia cara amica, Riccardo Cecchi, si trovava proprio lì, a circa 10 chilometri dal villaggio di Tindouf, dove è appunto avvenuto il sequestro. Proprio in seguito al rapimento della Urru e di altri due colleghi, è rientrato in Italia.

Ho letto questo commento sul sito de “L’Inchiesta”. Parole appropriatissime.

“La giovane donna voleva migliorare ‘dal basso’ questo mondo, voleva cooperare senza invadere, arricchire la condizione di vita altrui. Il mondo al quale lei appartiene opera in silenzio, lontano dalle telecamere e dagli slogan. Si dona per donarsi. Questo mondo ha bisogno di essere difeso e salvato perché rappresenta la nostra chance di disegnare una realtà diversa da quella attuale.”

Dovunque tu sia, Rossella, GRAZIE. Grazie perché il mondo ha estremamente bisogno di persone come te. Grazie perché la tua storia ci ricorda il significato delle parole Coraggio e Speranza, a volte così poco presenti in un mondo in balia dell’egoismo e della logica dominante del “chissenefrega”.

Sì, perché “Rossella Urru non voleva diventare ‘famosa’, voleva solo aiutare. Ora sta a noi aiutare lei, non dimentichiamola.” 

Siamo tutti Rossella Urru. Siamo tutti con lei.

Chiara GreyPen

twitter.com/GreyPen

 

Post Scriptum: Rossella è stata liberata il 18 Luglio 2012, dopo nove lunghi mesi. Excelsior!

Annunci

Un pensiero su “siamo tutti Rossella Urru

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: