donne di potere, donne di Governo.

E’ di questi giorni la nascita del secondo Governo tecnico della Storia della Repubblica Italiana, che avrà l’ingrato compito di traghettarci fuori dalla crisi.

A noi, per la tipicità del nostro spazio, interessa la novità assoluta di questo Governo, già caratterizzato per l’alta levatura dei suoi componenti: la presenza di tre donne in Ministeri chiave per lo sviluppo, le regole del funzionamento dello Stato e la crescita.

Interno, Giustizia e Welfare (Lavoro e Politiche Sociali con delega alle Pari Opportunità).

Annamaria Cancellieri, Paola Severino, Elsa Fornero.

Tre donne, un ex Prefetto (poi Commissario Straordinario del Comune di Bologna e poi di Parma), un vice Rettore della Luiss, nonchè avvocato penalista, un professore di Economia Politica all’Università di Torino.

Non possiamo che essere soddisfatte di una tale scelta, finalmente donne indicate sulla base della loro esperienza professionale ed  accademica e non in ministeri da “serie b”, come finora eravamo abituate ad essere confinate, ma in ruoli di impegno e responsabilità, e non sulla base delle scelte di opportunità politica (già Rosa Russo Iervolino fu Ministro dell’Interno).

Il famoso “merito” insomma.

Certamente, come donna, mi sarei aspettata di più, in termini di rappresentanza, una maggiore presenza numerica, ma siamo di fronte ad un momento di emergenza, per cui stavolta ci “accontenteremo”.

Certamente, ci mancherà il tunnel Ginevra-Gran Sasso della Gelmini.

M. F.

Annunci

3 pensieri su “donne di potere, donne di Governo.

  1. faccio una unica eccezione, permettendomi una obiezione alla cortese replica dell’autrice. Che condivido su tutto. Tranne, me ne vorrà scusare, sulla coda della conclusione. “Bisogna guardare alla realtà”. Sacrosanto, ma in questo modo siamo arrivati, temo, proprio in Italia di oggi.
    Lei ha totalmente ragione, cosa che di certo non aspettava me per riconoscerglielo, ma se fosse salito dal paese, ad esempio, un coro possente di “mollate subito la preferenza”, lei crede che se la sarebbero tenuta come ancora adesso se la tengono? ma così, non ci siamo accontentati di un voto del tutto formale senza più effetto e senso? scusi, e grazie dell’ospitalità.
    Quanto al passo avanti Donna, appare indubbio. E da uomo è facile fare i distinguo. Lo ammetto. E tuttavia, io, da cittadino italiano e prescindendo dal Genere, continuo a ritenere che sia stato più innovativa e portatrice di nuovo la giunta Pisapia.

  2. Non vorrei sminuire minimamente il risultato: tre Donne di qualità, di valor e di successo nel proprio settore di attività. Tutto giusto. Ma… Non vi sono giunte per scelta di popolo, neanche per scelta di Donne. Sono state cooptate. Con criteri indubbiamente diversi, ma cooptate da un potere Maschile. Che ha mutato ora il suo criterio di scelta, ma non, temo, il Potere di scelta. E questo lo dice un Uomo a Donne che comunque vedono la differenza attuale indubbia di criterio di scelta? si, mi prendo la colpa. E poi, dovete scusare, ma personalmente, non sono affatto entusiasta che qualcuno si prenda la briga di traghettare un popolo, in democrazia, da qualche parte. Perché traghettati per traghettati, quando qualcuno si assume il ruolo di traghettatore per autoscelta, qualcuno altro ha perso un diritto. Ed anche grande. Quello unico che fa democrazia: il potere di scelta.

    • In linea di principio sarei d’accordo con te, e in questo sta il nostro ‘accontentarsi’, ma ti faccio notare due aspetti: 1) i Ministri non sono scelti dagli elettori, ma dal Presidente del Consiglio incaricato, che li indica al Capo dello stato (ovviamente tra gli eletti); 2) la legge elettorale (e’ risaputo) attuale va cambiata, perché si fonda su liste di nominati e compito del Parlamento sará quello di elaborarne una più democratica, in grado di restituirci il pieno diritto a decidere chi vogliamo ci amministri.
      Bisogna guardare la realtà nella sua concretezza e liberarsi dai discorsi di principio (un po’ demagogici, perdonami) quando il principio stesso e’ stato reso inefficace.
      Le mail ti raggiungono ovunque con BlackBerry® from Vodafone!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: