caro diario

C’è un posto che mi passa attraverso e riesce a mettere ordine nei miei pensieri,
un posto dove non sento, dove mi muovo con la stessa lentezza con cui crescono le piante del luogo.
Passa un po’ di musica e guardandomi intorno mi trovo nellEliso : è il contatto con la natura che ci fa sentire più buoni, calmi e sereni…suoni a me ormai familiari: il volo del vento e l’infrangersi dolce e aspro delle onde sul bagnasciuga, il chiacchiericcio lontano dei passanti.
Stasera c’è la luna ad illuminare il mare mentre il faro si concentra sull’isola, io cerco nuovi modi per lasciar liberi i miei pensieri e il vento si diverte a muovere i miei fogli e la penna mi abbandona, così avvicinandomi alla tenda del vicino sento Giulia, una bambina di 10 anni che racconta l’Eneide incantando tutte le persone intorno, prendo una birra e scivolo pian piano sul primo sgabello e continuo a lasciarmi andare sdraiata sulla brandina sotto le stelle, senza paura di addormentarmi perché il venticello leggero mi spinge già a rientrare, regalandomi un ultimo bacio della buona notte e la vista di un mare fatato.
Caro diario, ognuno di noi ha nel cuore un posto speciale: il tuo è tra le mie mani, il mio è proprio qui.

C.M.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: