li chiamarono toy-boy

o maschi da passeggio

il via in maniera ufficiale e planetario a questa tendenza lo ha dato Demi Moore (al secolo Demetria Gene Guynes) la quale si è concessa l’eterna giovinezza affiancandosi ad Ashton Kutcher (quello che posta le foto di lei su twitter), con il quale vi è una differenza d’età di circa 3 lustri, lei del 1962 e lui del 1978. Ormai il rapporto va avanti da anni ed è servito a colmare un gap socio culturale che per anni ha difeso la convinzione che l’uomo debba essere più vecchio della donna. Madonna, ad esempio, ne ha collezionati un pò di giovani uomini, e lei si sa le mode le fa non le segue.

addirittura esiste una formula matematica per cui l’uomo troverebbe miglior compagna secondo la regola per cui lei dovrebbe avere una età pari alla proporzione età dell’uomo/2 + 7 e il numero nascente indicherebbe il range entro il quale un uomo dovrebbe scegliere la compagna. che pare non sia più valida.

la fenomenologia è semplice: la donna ha rivendicato il suo fascino e la sua capacità di migliorare con il tempo. ciò era stato sempre appannaggio dell’uomo, il quale con l’età acquisiva interesse. oggi sono le donne, invece, abili nell’arte della seduzione a trarre vantaggio dall’età.

credo sia questione di sicurezza. l’uomo giovane, di norma tra i 25 e i 30 anni, vede nella donna matura un punto di riferimento, quel mix di donne di cui ha ancora bisogno, la madre, la sorella maggiore, l’amante, la compagna che sappia ascoltarlo, e via così. di norma infatti si avvicina alla donna realizzata, sicura di sé, sensuale ma non appariscente, tenera ma non debole, donna.

nessuna perversione. anzi. una spinta quasi naturale.

certo ci sono i casi in cui femmine in là con gli anni cercano il ragazzo che le riconduca alle gioie della vita, ma sono distorsioni di curiosità e voglia di trasgredire, non già rapporti che possano avere prospettive.

la donna, nel ragazzo non ancora uomo, cerca del resto lo stesso mix, il bambino da crescere e coccolare, il fratello più piccolo da indirizzare, l’amante da svezzare e stupire, il compagno da cui farsi gratificare attraverso la minima attenzione ricevuta.

in Italia è stata Irene Pivetti, ex presidente della Camera dei Deputati e adesso presenza fissa della tv, a vivere una storia sfociata in un matrimonio con un ragazzo di 10 anni più giovane, Alberto Brambilla, e che proprio recentemente è finita con la separazione. oggi è Antonella Clerici il simbolo delle donne italiane legate a uomini ben più giovani in Italia legata dal 2008 a Eddy Martens 12 anni più giovane di lei, con cui ha avuto la figlia Maëlle, anche se stando ai gossip la storia è abbastanza turbolenta.

certo soprattutto nei casi di donne famose si fa presto a dire che ci sia stato un certo interesse da parte del ragazzo ad accettare e a cercare l’interesse della partner, ma questi come sempre sono casi che restano isolati.

di norma, una donna che si affianca ad un uomo più giovane lo fa perché gli riconosce, un adeguato fascino, la giusta maturità legata a quel pizzico di imprevedibilità che tiene vivo il rapporto, tutto ciò condito da una sana gelosia che porta la donna a conquistare ogni giorno il suo uomo. sarà questo il segreto del successo?

io ho quasi 30 anni, chissà.

A.R.

Annunci

3 pensieri su “li chiamarono toy-boy

  1. io non ci vedo niente di male, sono maggiorenni e consenzienti no? Molti uomini di una certa età hanno compagne più giovani e nessuno o quasi ci vede niente di male, non vedo perchè la stessa cosa a sessi invertiti debba fare scalpore. Nessuno deve giustificarsi per il proprio compagno o compagna. Ci si sceglie in due, scusate la banalità

  2. Io ho uno spirito materno troppo forte, tendo a fare la chioccia e subisco il fascino del’uomo brizzolato . A volte siamo noi stessi a metterci dei limiti, a volte questi limiti sono imposti dal contesto in cui si è cresciuti e educati. Ora come ora preferisco pensarla come la mamma di Forrest Gump che diceva: “La vita è come una scatola di cioccolatini, non sai mai quello che ti può capitare” 😀

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: