la notte delle stelle

Can we pretend that airplanes in the night sky like shooting stars…
I could really use a wish right now.

Possiamo far finta che gli aerei nel cielo notturno siano le stelle cadenti..potrei davvero esprimere un desiderio in questo momento. [ B.o.B ft. Hayley Williams-Airplanes]

Ieri notte forse qualcuno avrà avuto bisogno di fingere che gli aeroplani in lontananza fossero piccole stelle cadenti, visto che quest’anno per vederne quante più possibili, dovremmo aspettare, secondo il consiglio degli astronomi, le serate del 12 e 13 agosto, senza dimenticare comunque che una paffuta luna piena renderà il tutto più difficile.

E io che pensavo di essere in ritardo per parlare della notte delle stelle cadenti… in realtà sono anche in anticipo!

Stelle o no, luce o meno, la notte del 10 agosto rimane comunque la notte di San Lorenzo:

notte di stelle, notte di pensieri, notte di desideri, notte di illusioni, notte di canzoni, notte di ripensamenti, notte di rimpianti

e per alcuni anche notte di falò in cui poter gettare tutto questo, ben sicuri di avere materiale a sufficienza per alimentarlo ore ed ore.

E voi come avete trascorso la notte delle stelle?

Non curanti dei consigli astronomici, chi più chi meno, avrà passato la scorsa notte con gli occhi puntati al cielo…anche chi non l’ha fatto credo che abbia, in un modo o nell’altro, dedicato un pensiero al cielo dormendo e sognando… perché si sa: i sogni son desideri!

Qualunque sia per voi il significato di questa notte, io riesco a vedere qualcosa di magico nel pretesto di una notte passata fuori con gli amici, nel vento tra i capelli, nella sabbia tra le dita e nell’acqua nera del mare notturno.

Qualcuno si starà ancora chiedendo dove si trovi la magia in tutto questo, io potrei rispondere che per me è stato magico ritrovarmi in mezzo a una moltitudine indefinita di persone e non aver percepito la loro presenza pur condividendo lo stesso cielo, persa tra i miei pensieri.

E’ raro che l’essere umano si concentri su un qualcosa senza pretendere di averne l’esclusiva, ma stanotte tutto ciò è stato possibile.

Vicini eppure lontani anni luce gli uni dagli altri, cercando con lo sguardo quelle poche stelle, sperando di non essere gli unici a vederle, forse per quel senso di condivisione che fa parte di noi, ma che troppo spesso si manifesta in cose più astratte che concrete.

Se ogni stella cadente potesse davvero realizzare un desiderio sareste pronti a dividerla con con qualcun altro?

Di certo nessuno crede davvero che saranno le stelle cadenti a far avverare i propri desideri, ma mi piace pensare che i bambini che siamo stati e che faranno sempre parte di noi, continuino ad esprimere un desiderio ogni volta che ne vedono una, nella loro semplice e tenera ingenuità…anche solo per ricordarci che c’è ancora qualcosa da sperare.

A.F.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: