uomini, mezzi uomini, ominicchi, pigliainculo e quaquaraqua

donne, donnine, donnacce, meretrici e oche

è innegabile, essendo siciliano gli scrittori dell’Isola fungono per me da vademecum su come interpretare il mondo. in tal senso Leonardo Sciascia ne “Il giorno della civetta” ha donato a noi figli della terra di aria, vento, fuoco e acqua (mi faceva notare un mio caro amico come soltanto in Sicilia si ritrovino tutti questi elementi, e in particolare nella mia terra di Catania) un classificazione degli uomini e del loro valore, nota ormai a tutti.

tale classifica è immutabile, come la tavola di Mendeleev – quella degli elementi per intenderci -, nel senso che se nasci uomo non puoi diventare quaquaraqua, e viceversa: anche se ogni tanto vengono fuori altri tipi d’uomo che si ritagliano uno spazio in questo elenco ma che sono prodotti innaturali e quindi dalla durata di una stagione.

l’elenco funziona all’incirca così.

Uomini. 5 attributi. 2 sempre presenti, 3 di scorta così da prestarli anche agli altri maschi che li circondano o a quelli con cui si confrontano: non vogliono sentirsi privilegiati e cercano di competere alla pari con gli altri. sono di quelli che non devono chiedere mai e a cui puoi chiedere tutto.

mezzi uomini. 4 attributi. 2 in uso e 2 in prestito, funzionano a targhe alterne, decidendo con sofferenza ma consapevoli del fatto che se non prendono posizione ci saranno sempre Uomini che sceglieranno per loro. alle volte lasciar decidere altri per loro è cosa che non disdegnano

ominicchi. 3 attributi. 1 presente e altri 2 in uso a turno. vivono nell’ombra e non si espongono. lasciano agli altri le decisioni importanti e decidono per sé solo in presenza di un’unica alternativa. sono quelli che dicono: non avevo scelta.

pigliainculo. 2 attributi. non già nel luogo deputato. spesso preferiscono farsi domare, danno agli altri il bastone del comando. vivrebbero volentieri nel cono d’ombra degli Uomini, ma il loro vero compagno di merende è un mezzo uomo che prende da loro in prestito i 2 attributi di riserva.

quaquaraqua. 1 attributo. che sale e scende dalla gola. ignorano il significato del termine dignità, vivono starnazzando tra la folla e quando attirano l’attenzione, loro malgrado, rispondono: chi, io? barattano il proprio essere con il vivere altrui. i quaquaraqua non trovano apprezzamenti da nessuno oltre che da altri quaquaraqua. spesso sono oggetto di ludibrio da parte di ominicchi.

fin qui l’universo maschile: e per quello femminile?

vediamo di riuscire a stilare una classificazione

Donne. 5 attributi. ne hanno da vendere, da distribuire a terzi, infondono coraggio e sicurezza. sono madri, mogli, sorelle, amiche, quelle che sono sempre pronte a rimediare ai problemi del mondo, senza chiedere nulla in cambio. solo perché sono Donne.

donnine. 4 attributi. gli manca qualcosa per spiccare il volo. sono fragili e sensibili ma non hanno la forza necessaria per affrontare ogni giorno con piglio deciso. hanno bisogno di circondarsi di altre donnine con cui fare gruppo e trovare giusta difesa.

donnacce. 3 attributi. vivono di sindrome di inferiorità (o pre/post mestruale continua) verso le Donne e sfogano la loro frustrazione sul prossimo. vengono evitate e spesso girano da sole, quando si coalizzano con altre sono rovinose per chi trovano sul loro cammino, anche se ci sarà sempre una Donna che le richiamerà all’ordine.

meretrici. 2 attributi. alla falsità delle loro parole legano la loro capacità di raggirare, attirano a sé attenzioni e interesse senza in realtà aver nulla da offrire. illudono e sono spesso le consigliere preferite delle donnacce che sperano di ricevere da loro i 2 attributi di cui deficitano per avvicinarsi al rango di Donne. le riconosci dalla sfacciata arroganza tipica di chi non ha nulla da perdere.

oche. 1 attributo. assegnato d’ufficio, d’incoraggiamento. si radunano in stormi, starnazzano dove trovano un pò d’acqua che sia di mare, di fiume, di lago, o jacuzzi e non prendono posizione, anche se conoscono il kamasutra. leggono gli scontrini dell’happy hour quali manuali di economia, e la lista dei drink per darsi toni poliglotti e cosmopoliti. si lanciano in storie impossibili ed elogiano il loro mascara long endurance. innocue se non vengono istigate da commenti poco felici su maria de filippi.

anche per le femmine vale la regola per cui ogni tanto vien fuori qualche altro elemento, presente in natura ma difficile da trovare, o ibrido. di queste poco importa fare elenco, spesso durano una stagione, o il tempo di una fiction.

è sempre antipatico catalogare e fare classifiche, ma lo facciamo tutti. che Sciascia non me ne voglia e Ungaretti non se ne dolga.

si sta / come di luglio / sulle sdraio / con la carne molle / ed è subito happy hour

A.R.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: