#acosapensanoledonne

giuro che se lo sapessi mi sentirai l’uomo più ricco del mondo

…e invece, nisba. oggi mi hanno fatto saggiamente notare che non sono il primo a lanciarsi in questa impresa. io mi rifacevo mentalmente a film (mai visto What women want con Mel Gibson?) e invece molto più recentemente anche altri hanno curiosato nella mente delle donne. soprattutto a seguito di un libro astutissimo dalle pagine tutte bianche che in maniera pedissequa riportava attraverso il candore della propria carta l’assenza di pensiero negli uomo. a cosa pensano gli uomini oltre al sesso, un best seller inglese a firma Sheridan Simove che senza scrivere una riga ha venduto tonnellate di copie che poi sono state usate a mò di moderno moleskine dagli studenti delle università britanniche. che ci giurerei hanno disegnato tante donnine nude su quelle belle paginette provocanti.

dato che siamo legati a quinto filo con social network di varia foggia e forma e siamo twit addicted partecipiamo volentieri all’iniziativa lanciata qualche tempo fa da itodei.blogspot.com perchè in fondo è solo chiedendo alle donne che forse capiremo qualcosa di più.

ora sta a voi, cercate l’ashtag #acosapensanoledonne su twitter e giocate con noi

A.R.

Annunci

Un pensiero su “#acosapensanoledonne

  1. Premetto che credo di non saperlo neanche io. E questo è il vero problema: non lo sa quasi nessuno al maschile. Ed allora, ad una questione privata e sociale tanto grande credo vada cercata una risposta. Io provo la mia, senza pretese.
    L’unità umana pari, uomo donna, si è spezzata tanto tempo fa, nella notte dei tempi. Ed in società le più diverse, ma inesorabilmente divenute maschio centriche, la Donna è divenuta bene di consumo altrui. E prestatrice gratuita di lavoro conto altri. Ha perso, la sua capacità di essere soggetto pari. Non che sia “distratta”; le è stata sottratta. Non avendo più la società maschile contiguità pari di decisioni e scelte alte o quotidiane, è evidente che non sappia più che cosa pensi chi ritieni che non “debba” pensare. Non parlo di singoli uomini o specifiche società: accade pressoché ovunque, in società povere o ricche. Proprio questo lo rende grave. Non dimentichiamo che nella nostra Italia meno di cento anni fa la donna non votava, veniva data in moglie da chi ne disponeva, poteva essere uccisa per “onore”.
    Concludo: che fare dal maschile? Cercare di ricomporre l’unità umana pari a gran velocità, perché il tempo stringe. E i Maya incombono.
    Se la donna italiana ritrova il suo 50% di pacchetto azionario anche sociale che le è stato neutralizzato da un “patto di sindacato” tutto maschile, e lo ritrova nell’economia, nella politica, ovunque, allora io penso che scopriremmo di avere improvvisamente capito cosa pensano le Donne… perché ce lo diranno e glielo chiederemo con ogni naturalezza in ogni passaggio condiviso.
    I grandi cambiamenti sono sempre avvenuti con parte decisiva degli avvantaggiati che fanno proprie le parti degli svantaggiati. E insieme vincono. Tocca credo al maschile affiancare la Donna italiana perché ritorni pari ed esca dal ghetto più o meno dorato. Sembra che l’han saputo fare gli Etruschi, non vorremo essere da meno.
    Mi scuso, nell’accorgermi di aver preso troppe righe. Ma la questione è decisiva, non solo per l’Italia politico-sociale ma anche nel privato. Se non l’affiancheremo nella sua battaglia per farci capire cosa pensa, temo che perderemo la Donna. Che non ci vorrà più vedere, né sentire. E lo abbiano a mente soprattutto i giovani se amano un mondo che meriti di essere vissuto.

    mario staffaroni

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: