questione di abitudini

e potenziali vizi

“L’amore immaturo dice: ti amo perché ho bisogno di te.L’amore maturo dice: ho bisogno di te perché ti amo”. [L’arte di amare – E.Fromm]

Perchè essere felici per una vita intera, sarebbe quasi insopportabile. [Mai come ieri –  Mario Venuti & CarmenConsoli]

Una vita piena di abitudini a lungo andare può risultare noiosa.

E se a diventare abitudine è un dolore, è necessario cambiare le abitudini.

Ma cambiare le abitudini può sembrare ( e forse anche essere) troppo difficile.

Ad ogni modo una vita privi di abitudini non si può neanche immaginare.

Qualunque sia la prospettiva, le abitudini fanno parte di noi, piccoli e grandi gesti che ci mostrano per come siamo.
E se, come accade spesso, non siamo neanche in grado di definire le nostre abitudini, loro invece ci definiscono eccome.
Ma è bene ricordare che siamo noi a costruirle e dunque a poterle cambiare.

Sappiamo così poco di noi, o meglio, sappiamo comunicare davvero poco di noi, basta pensare alle classiche domande del tipo come va e alle classiche risposte bene grazie. Essendo le abitudini parte integrante di noi, passano inosservate e spesso ci dimentichiamo di esse senza accertarci che siano innocenti abitudini o veri e propri vizi.

C’è una linea sottile tra abitudine e vizio!
Conosciamo tutti la differenza tra questi due termini, ma la definizione di vizio mi ha portato a riflettere su un aspetto che davo per scontato.
Il vizio è un’abitudine negativa nociva per l’uomo, che perdura nel tempo (fumo, droga, alcool), ma non potrebbe essere anche un’abitudine originariamente positiva che cambia con il tempo?

Alla luce di ciò anche un sentimento positivo come l’amore può diventare nocivo per l’uomo e dunque essere definito vizio.
Ci sono amori che uccidono se non vissuti nella loro totalità

Sembra un paradosso definire l’amore un sorta di abitudine, ma quante volte vi è capitato di stare con qualcuno per abitudine?

In certi casi nulla di grave, basta rendersene conto e rimediare, ma quando l’abitudine diventa un vizio e dunque una dipendenza, la situazione degenera notevolmente.
Le dipendenze non sono mai buone e necessitano di una cura.

Le caratteristiche di una dipendenza amorosa sono analoghe a quelle di una dipendenza da sostanze stupefacenti:

-non se ne può fare a meno;
-non basta mai;
-in caso di mancanza si soffre di astinenza;
-basta una dose per star bene;
-l’unico modo per guarire è eliminare il problema alla fonte.

La differenza sostanziale è che non possiamo eliminare la persona da cui dipendiamo e a volte tagliare fuori una persona dalla nostra vita è troppo difficile, perciò preferiamo trovare un modo per essere noi stessi a uscire dalla nostra vita, scappando forse senza concludere granché.

Un vizio è come una paura, paura di non poter fare a meno di qualcosa o di averne costantemente bisogno, e come tale va affrontato ed esorcizzato con tempi e modi specifici.

In ogni caso il primo passo per guarire è ammettere di avere un problema.

A.F.

Annunci

2 pensieri su “questione di abitudini

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: