cambia il vento e noi anche di più

ma in che modo?

“Siamo così dolcemente complicate,
portaci delle rose, nuove cose e ti diremo ancora un altro sì.
Cambia il vento ma noi no”.


[Quello che le donne non dicono- F.Mannoia]

Premettendo che adoro questa canzone e che la Mannoia (testo scritto da Enrico Ruggeri, ndr) ci ha fatto proprio un bel regalo, vorrei riflettere su alcuni punti che mi hanno lasciato perplessa ascoltandola di recente, soltanto adesso che inizio a sentirmi più donna artifex suae fortunae (donna artefice della propria fortuna) e non bimba impaurita che trova conforto pensando che siamo tutte così, dolcemente complicate, delicate, confuse e perché no vittime!

A pensarci bene siamo molto ma molto di più, non credete?

Bastano solo delle “rose” e “nuove cose” per riparare?

In certi casi basterebbe molto meno in effetti: ammettere di essere in torto e chieder scusa.
E a meno che la Mannoia non si riferisse alle scuse scrivendo “nuove cose”, visto che per certi uomini è molto più difficile chiedere sinceramente scusa che comprare un regalo bello e fatto, questa frase non mi va proprio giù.

Ma andiamo avanti…

Cambia il vento e noi?

Cambiamo anche di più. Siamo in costante e continua evoluzione, anche quando sembra che la vita si sia fermata e vada avanti per inerzia, continuiamo a pensare, a progettare e in silenzio riusciamo a modificare noi e tutto ciò che circonda.

Ci sono persone terrorizzate dai cambiamenti, che si impegnano per lasciare tutto com’è e guai anche solo a pensarci.

Forse perché per cambiare e creare dei nuovi equilibri, bisogna perdere il proprio per un momento?

Positivi o negativi che siano, i cambiamenti sono modi di adattarsi all’ambiente che ci circonda e a noi stessi, che delineano un percorso ripido, ma a mio avviso necessari per la crescita.

E se a cambiare sono le abitudini?
il discorso diventa più complicato, ma con un po’ di pazienza possiamo riuscirci senza problemi, anche perché noi di pazienza ne abbiamo da vendere. Ecco allora proviamo a concentrarla su di noi e su qualcosa che può davvero farci star bene.

Proviamo a cambiare e a portare le nostre esperienze di cambiamento nel mondo, ma senza esagerare.
C’è un cambiamento che mi preoccupa particolarmente e che a volte mi fa vergognare, non di essere donna, ma delle donne che i mass-media propongono e del loro riflesso tra le persone che incontro.

E’ troppo tardi per proporre un cambiamento?

Qualcuno potrebbe pensarlo, soprattutto alla luce dei cambiamenti attuali, a maggior ragione io dico che non è troppo tardi, possiamo ancora salvare il salvabile.

A partire dalla più piccola delle teen-ager padrona del mondo e senza limiti che ha come massima aspirazione la carriera da velina fino ad arrivare alle 70enni che ballano sul cubo, quante di voi pensano di potersi sentire orgogliose dei cambiamenti e dei risultati ottenuti dalle donne?


Senza puntare il dito su nessuna in particolare, io dico quello che vedo.
Siamo passate da una condizione di sottomissione totale nei confronti del marito-padre-padrone ad una vera e propria rivoluzione che c’è un po’ sfuggita di mano.
Le donne di oggi sembrano più sicure, forti e pronte ad ottenere ciò che vogliono, ma spesso mettono in gioco una delle poche cose che non si dovrebbe cambiar mai: la dignità.
Ovviamente questa è solo una facciata, dietro si nasconde molto di più. Senza troppi giri di parole e un perbenismo gratuito, vorrei concentrarmi sul problema di fondo:

Dietro una donna che cambia spesso c’è un uomo che l’ha ferita.
Potranno cambiare i modi, i tempi e le circostanze, ma non la causa del cambiamento.

Non dimentichiamo però: una donna che cambia per o per colpa di un uomo, solo per dimostrare di poter essere superiore, rischia  in realtà di adattarsi e abbassarsi allo stesso livello da cui crede di potersi elevare, cercando di colpire i punti deboli, che l’uomo furbamente finge di avere.

Pensateci bene a quante cose l’uomo giustifica dietro la sua natura di “uomo” e quindi cacciatore, latin lover e chi più ne ha più ne metta.
Per un uomo è molto più facile andare a letto con una donna che parlarci tutta la notte, perché il vero punto debole di un uomo è il Cervello!

Donne di tutte il mondo SVEGLIAMOCI!

A.F.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: