per capire una donna

bisognerebbe conoscere prima un uomo

iniziamo con il dire che fa un freddo incredibile, e che provo a riscaldarmi ticchettando sulla tastiera. e visto proprio che devo tenermi in movimento, cerco di sfruttare questa necessità per dire qualcosa che penso.

sembra chiaro cosa vorrei dirvi. io dico di no. nel pieno delle mie funzioni posso ammettere di essere certo di non aver capito granché delle donne, anzi quasi nulla.

finito qua? no, provo a dirvi quel qualcosa che suppongo di aver capito.

raccoglimento e respiro controllato.

lo dico. per capire una donna, bisogna mettersi nei panni di una di esse (una qualunque si intende, purché porti la vostra taglia altrimenti non entrerete nei panni) e guardare con i loro gli occhi un uomo (uno qualunque, ovviamente, uno come se stessi ad esempio).

quest’esercizio mi ha aiutato tante volte. mi spiego meglio. partendo dall’assunto che io sono un uomo, mi sono chiesto molto spesso: cosa penserà di me la donna che ho di fronte?

vi risparmio le mie auto-considerazioni.

la seconda domanda è: cosa si aspetta da me la donna che ho di fronte?

qui mi tocca spendere qualche parola.

di norma una donna non si aspetta niente da un uomo, anzi teme solo il peggio. diciamo piuttosto che una donna (ma è così anche per l’uomo) ha dei bisogni, delle esigenze: cerca nel mondo la risposta alle sue necessità.

quindi la domanda formulata correttamente sarebbe: cosa si aspetta da me,in quanto io soggetto uomo, la donna che ho di fronte?

la risposta non è mai la stessa, ovviamente. varia da donna a donna, e di caso in caso. ma una risposta sempre c’è.

donne ora io vi dico: avete mai provato a chiedere ad un uomo quello che vorreste da lui, provando a valutare se è lui maschio nelle condizioni psico-fisiche-biologico-ambientali di soddisfare le vostre aspettative, e poi decidere se è l’uomo giusto per voi?

lo so, si deve tenere in considerazione la variabile Amore, ovvero quel sentimento che ti prende il cuore, ti strazia l’anima, ti rende folle e ti annulla nel pensiero della persona amata.

diaframma, espirare, respirare

ci sono. donne, perché non chiedete all’uomo che avete di fronte, se è disposto a lasciarsi amare?

credo che sarebbe un buon inizio. o no?

per il resto, stasera io il dolce lo salto, c’è già dello zucchero a velo sulla mia vita.

A.R.

Annunci

3 pensieri su “per capire una donna

  1. Per capire una donna, un uomo dovrebbe realmente: “svestirsi del Se”; abbandonare i propri stereotipi …che per non andar lontano partono dalle “dimensioni del membro”; ma realmente demandarsi: cosa voglio dalla vita? Sono pronto ad un inter-scambio alla pari? Se mi “svesto” e decido di “sentire” lo posso fare oppure ho paura di crescere?

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: