mi piace farlo attendere

così capisco quanto tenga a me

buon giorno qualunque tra natale e capodanno!

dato che oggi non si festeggia alcunché, parliamo di qualcosa di serio: le lunghe attese che una donna fa patire ad un uomo

in ogni contesto un uomo è costretto ad attendere una donna: una sorella alle prese con il trucco e parrucco che si chiude in bagno a doppia mandata (quell’unico bagno nel raggio di decine di metri) e lascia l’essere fratello a tenersi la patta dei pantaloni con entrambe le mani sperando che non scappi; femmine che all’appuntamento galante lasciano il maschio di turno (ingrifatissimo, spesso e volentieri) a rodersi l’anima fuori dalla porta in attesa che lei decida che sia giunto il tempo di manifestarsi in tutta la sua grazia e bontà (non siate sempre certe che lo spettacolo che offriate sia proprio tale); e in ultimo amanti che lasciano il concubino lì in attesa trepidante mentre apparecchiano la tavola della passione indossando completini panterati, abbozzando rossetti color fuoco e fiamme, e autoreggenti tirami tutto, convinte che l’uomo apprezzi in quel momento la scatola più del regalo.

detto ciò, con parole mie si intende, facciamo il gioco inverso? immaginiamo un uomo che si fa attendere sempre. voi direte che non è galante: ma quanto vi affascina? lo chiamiamo l’uomo che non deve chiedere mai? quello che si fa attendere mentre sfila in calze al ginocchio multicolor sorseggiando un caffè e sbattendosene altamente che una donna lo stia venerando nell’immagine che ha di lui. quello che quando arriva in ritardo clamoroso, passa una mano tra i capelli folti e splendenti, sfodera un sorriso da specchietto retrovisore, e con molta ma molta nonchalance ammiccando al vostro decolletè si fa perdonare con una parola di francese (mon cherì) dell’ora e mezza di attesa che avete offerto a lui e alla sua ferma convinzione di sè. bella scena vero?

immaginiamo ora che il vostro uomo, spacchi una ruota in autostrada, rischi la vita, ripari la gomma con il sudore della fronte e pezzi di pneumatici raccattati a bordo strada, e arrivi a voi con un ritardo di soli, e dico soli, quindici minuti: io non ho idea di ciò che sareste capace di dir lui. lo fate voi?

ebbene si, tra le mille modalità in cui potete lasciare l’uomo, voi donne avete quella: attendere prego.

la Donna a mio giudizio in tal senso non fa attendere l’Uomo, ma fa assaporare ad Egli il sapore amaro della sua assenza.

Ma che non sia più lunga di 5 minuti!

da Uomo, io, aspetterò che mi veniate a cercare. magari mentre vado in giro per casa con calze a righe colorate orizzontali, giacca da camera e sigaro.

stand by

A.R.

Annunci

6 pensieri su “mi piace farlo attendere

  1. che dire io sono puntuale…riesco a far tutto in poco tempo…però ho avuto una punizione quella di essere legata al CAPO ….anzi al super CAPO dei ritardatari quello che ti lascia all’angolo della strada per ore è arriva con la scusa….. dovevo far uscire il cane…quello che aspetti sotto casa per evitare di fargli perder tempo e dopo un’ ora ti chiama ….scusami devo ancora stirarmi la camicia……..e non sono scuse è cosi …proprio così…e allora che fai…ti abitui…o ti incazzi…meglio ti abitui …basti pensare che credo di essere stata l’unica sposa ad arrivare un’ora prima dello sposo in chiesa e dopo aver fatto 5 giri della stessa creando una coda infinita di automobilisti non contenti per niente….scende dalla macchina e si nasconde dietro il grande portone vicino all’acqua santa per capirci….. per far entrare i suoi ospiti … dopo ciò tra le risate generali finalmente lo sposo… ignaro aspettava fuori con il mazzolin di fiori in mano …bene…..questo ancora oggi succede…si arriva alle feste due ore dopo…alle cene alla fine… quindi conosco bene il problema e non ci faccio caso!!!!

  2. beh…considerato che sono una ritardataria cronica…se l’uomo ahimè ritarda per un motivo che sia quello della gomma scoppiata..ok…si perdona…e volendo riuscirei a perdonarlo anche se si addormenta sul divano dopo una lunga giornata di lavoro…ma a patto che dopo 15 min chiami e dica scusandosi “sto arrivando…scusami…mi farò perdonare…” e lo dico perchè è accaduto…!!! Detto questo sono d’accordo che la donna non fa aspettare l’uomo…ma attendere con desiderato e ammaliante desiderio…!!
    Andrea…immagino già la scena di te che giri per casa vestito in quel modo… 🙂 e solo perchè mi hai fatta sorridere…ti verrei a cercare……

    • Per me se la donna fa aspettare un uomo é perché non ha molta voglia di vederlo e preferisce farlo stare male mentre pensa di aver fatto qualcosa di sbagliato mentre voi be la tirate…. Scusa Laura da uomo… Puoi non far più “attendere” il tuo moroso? So per certo che ne sarebbe molto piú felice😉

  3. Sono pronta ad obiettare: vedi io non credo alla parità dei sessi, p meglio detta cosi suona male..non credo che uomini e donne siano uguali.!
    Siamo diversi in tutto…corpo, mente, abilità..pensieri..perchè ostinarsi a dire che siamo uguali? allora lasciamo il motto della parità alle cose obiettive..alle possibilità elettorali, alle decisioni lavorative ecc.. ma nel profondo cerchiamo di far nostro il pensiero..che siamo “per fortuna” due esseri diversi..si “per fortuna” perchè altrimenti non esisterebbe piu’ l’arte del corteggiamento, dell’innamoramento, del tradimento, la passione ecc..
    Per cui si..qui nonparliamo di certo di ore, questa sarebbe maleducazione, ma è cosi carino far attendere quei 10 minutini un uomo..insomma è cosi anche in uno dei giorni piu’ importante della nostra vita : il matrimonio..E’ una tradizione direi..significa essere donna..
    Vedi, uomo, devi capire che nonè una ripicca..è una tradizione, è un gioco..l’attesa che aumenta il desiderio..proprio come dici su quando l’amante fa attendere il compagno fremente di passione nel letto perchè vuole semplicemente donargli un minuto di diversità..un completino intimo diverso, o un trucco diverso..non si tratta della scatola qui, ma tutto fa parte dell’essere Donna, della sua intimità, anche la scelta di un rossetto piuttosto che un altro..
    Quindi decisamente si all’attesa ora e sempre!
    Parola d’ordine: Buonsenso..quando l’uomo fa attendere una donna, vedrai che se c’è una ragione ovvia, passerà tutto, basta comunicare, ma sappi che se un uomogira in calzini multicolor per casa, o se mi fa attendere un ora ad un app. non ha di certo avuto nessun tipo di problema…

    • mi piace la tua parola ..BUONSENSO,,, ma permettimi.. secondo me .. ad una donna.. fara sampre piacere sapere di essere aspettata..

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: